Omicidio al roadhouse

20.00

ISBN: 978-88-6004-534-8
Pubblicazione: Luglio 2020
Categoria: ISBN: 978-88-6004-534-8 Autore: James Ross Product ID: 2829

Descrizione

Jack McDonald è un contadino del North Carolina, profondo Sud, nel periodo della Grande Depressione. Nulla più. Un parassita gli ha distrutto il raccolto di cotone, le sue galline hanno smesso di fare le uova e su ogni sua proprietà pende un’ipoteca.
La banca, dunque, lo sta strangolando. Di soldi non ne ha e di prospettive ancora meno. Dunque, non fa altro che bazzicare stazioni di servizio della sua zona, nella speranza di elemosinare una bevuta gratis, perché bere è ormai il suo unico passatempo. Il posto migliore in cui farlo è la stazione di servizio di Smut Milligan, dove l’alcol prodotto clandestinamente è a buon mercato. Milligan, però, ha uno spirito imprenditoriale che McDonald non ha mai avuto e pensa di aprire un roadhouse che chiede a Jack di gestire per lui. Nel suo locale, gli avventori troveranno tanta musica, tanto alcol da due soldi e, probabilmente, abbondanti motivi per menare le mani.
Ma Smut è avido e, ben presto, McDonald si ritrova nel bel mezzo dei guai che le ambizioni di Smut Milligan producono e da cui sarà davvero difficile districarsi: una storia bollente con una donna sposata, le macchinazioni di alcuni funzionari municipali corrotti e un omicidio raccapricciante.

Autore

James Ross (1911–1990), autore noir, è nato in North Carolina
e ha lavorato come reporter per il Daily News (Greensboro)
per molti anni. Il suo primo romanzo They Don’t Dance Much nel 1940 è considerato un classico del “country noir” ed è stato particolarmente apprezzato anche da autori come Raymond Chandler e Flannery O’Connor.

Rassegna Stampa

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile sul nostro sito.