Il noir degli anni Zero

Uno sguardo sulla narrativa italiana del terzo millennio

Collana:

2015

Formato 13x20

ISBN: 978-88-6004-379-5

Saggio

15,00 €

Dall’inizio degli anni Novanta il romanzo nero si è imposto in Italia con un’identità mutata rispetto al passato: italianissimo per trame, ambientazioni, linguaggi, autori ha suscitato apprezzamenti e polemiche, ha modificato il mercato editoriale e il gusto del pubblico, ha promosso giovani esordienti e reso celebri opere e scrittori che hanno trasformato la narrativa contemporanea, da Lucarelli a De Cataldo, da Carofiglio a Carlotto. Apprezzato e amato da tanti lettori quanto criticato da convinti detrattori, in due decenni il fenomeno è stato dichiarato più volte esaurito e concluso. Pure quell’insieme di scritture che siamo soliti comprendere entro la variegata etichetta di «noir italiano» si è evoluto, ha sperimentato diverse modalità narrative, si è ibridato con altri generi (il romanzo di denuncia, il giornalismo investigativo, il romanzo storico), si è fatto contronarrazione ed è giunto a proporre ipotesi teoriche che aggiornassero la propria funzione sociale e civile nell’epoca della globalizzazione.

Questo volume completa il precedente, Crimini e misfatti, dedicato ad alcuni aspetti della narrativa noir italiana, e analizza quattro temi: il dibattito sul genere e sul New Italian Epic che ha occupato i giornali e il web per molti mesi, la città e le topografie urbane nere, il rapporto fra finzione e realismo ed infine il food noir, cioè la relazione fra il romanzo criminale e l’enogastronomia, con i suoi protagonisti, da Salvo Montalbano a Pepe Carvalho.

L’autrice

Elisabetta Mondello è docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Roma La Sapienza. Ha pubblicato libri su Calvino, sul modello femminile del fascismo, sulle riviste futuriste, sui periodici del secondo dopoguerra. Dal 2004 organizza la manifestazione annuale Roma Noir, dedicata al romanzo nero contemporaneo. Ha curato il volume La narrativa italiana degli anni Novanta (2004) e dal 2005 la serie annuale dei libri di Roma Noir. Tra le sue opere più recenti: In principio era Tondelli. Letteratura, merci, televisione nella narrativa degli anni Novanta (2007), Crimini e misfatti. La narrativa noir degli anni Duemila (2010) e L’avventura delle riviste. Periodici e giornali letterari del Novecento (2012).


Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile sul nostro sito.