Poesia civile

traduzione di Matteo Lefèvre

Collana:

pp. 228

Formato 12x18

ISBN: 978-88-6004-061-2

Poesia

15,00 €

Per la grande considerazione in cui José Agustín Goytisolo teneva tutto ciò che fosse italiano, ritengo davvero utile la traduzione di Matteo Lefèvre, che compensa, con la diffusione della poesia dell’autore catalano in Italia, gli sforzi compiuti da quest’ultimo per avvicinare, viceversa, il lettore spagnolo alle opere italiane che più gli interessavano.

Carmen Riera

 

José Agustin Goytisolo è senza alcun dubbio uno dei poeti spagnoli più importanti del secondo Novecento. Appartiene a una generazione, quella degli anni cinquanta, che mosse i primi passi nella vita e nella poesia in un periodo molto duro per il paese: la Spagna, infatti, al principio di quel decennio viveva ancora in pieno gli strascichi e le conseguenze della Guerra Civile, con la tragedia morale e politica che aveva accompagnato i drammatici accadimenti del triennio ‘36-’39 e soprattutto con la crisi economica e l’instabilità sociale seguite alla lotta fratricida e all’instaurazione del regime di Franco. La poesia di Goytisolo si caratterizza così fin dagli esordi per la vocazione civile, per l’instancabile voglia di denunciare un malessere compreso tra la povertà e le macerie esistenziali dei diversi “reduci” e il tanto sospirato decollo industriale, un decollo che forse cominciava pure a rimpolpare le casse dell’alta borghesia imprenditoriale, bigotta e conservatrice, ma che certamente non riusciva a migliorare le condizioni dell’intero paese. La testimonianza di Goytisolo si riflette in una produzione tanto prolifica quanto originale sul piano della qualità delle proposte, all’interno della quale l’autore non solo affronta i temi scottanti dell’attualità politica e letteraria, ricorrendo a seconda delle circostanze all’ironia o all’invettiva, ma si sofferma anche su un’indagine più profonda dell’animo umano e della sofferenza dell’io, dando luogo ad elegie di rara intensità e malinconia.

L’autore

José Agustín Goytisolo (Barcellona, 1928-1999) è stato poeta, narratore e traduttore. Oltre a ventuno raccolte di poesia, ha pubblicato vari racconti per bambini e soprattutto ha tradotto in lingua spagnola alcuni tra i nomi più interessanti del panorama letterario catalano e internazionale.


Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile sul nostro sito.