La corrente delle cose ultime

Collana:

2017

ISBN: 978-88-6004-450-1

Tag: , ,

10,00 €

Questa giovanissima Ivonne vola già alto. Posso essere aggiunta ai suoi estimatori.
Vivian Lamarque

Parte bene equipaggiata, Ivonne Mussoni, nei suoi anni giovani. Quella che ci offre è una poesia solida che non vacilla neanche sotto il peso dell’esordio. Mi auguro che nutra il dubbio come una verità, che scavi nella parola a mani nude, che non si accontenti mai del risultato. L’interrogare perenne rende precario ogni approdo, insaziato il commensale, l’ospite, “ingrato”. Stare dalla parte del respiro, conquistare il battito, la parola piana.
Francesco Scarabicchi

La poesia di Ivonne Mussoni è attraversata da una tensione violenta, la stessa che anima la sua attenzione verso i viventi, verso tutti quegli amori che abitano il suo sguardo. Una poesia fatta di veglie, accudimenti, cure, gesti trattenuti nei suoi versi di cristallo.
Daniele Mencarelli

 
Ivonne Mussoni è nata a Rimini nel 1994, studia Lettere Moderne all’Università di Bologna. Nel 2013 ha pubblicato con Heket la plaquette A un quarto d’ora d’universo. Sue poesie sono presenti nell’antologia Post ’900 lirici e narrativi (Giuliano Ladolfi Editore, 2015) e in Centrale di Transito, ceci n’est pas une anthologie (Giulio Perrone Editore, 2016).


Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile sul nostro sito.