La “svergolata” Milano di Carlo Emilio Gadda

Collana:

2016

pp. 124

Formato 13x20

ISBN: 978-88-6004-434-1

12,00 €

Pur con qualche interruzione, Carlo Emilio Gadda vivrà a Milano fino agli anni Quaranta. Alla città lombarda dedicherà racconti, meditazioni ed elzeviri. Continuerà a farlo anche negli anni – e nei testi – successivi al suo trasloco definitivo.
Lo lega a Milano un sentimento ambivalente, un affetto profondo e autentico e insieme una altrettanto radicata propensione alla critica feroce e aspra. È senza dubbio la città più dissacrata ma anche la più celebrata e prediletta dall’autore.
Lucia Lo Marco ci conduce in un percorso geografico che è soprattutto un itinerario affettivo. Il punto di partenza non è un luogo ma un’ora, quella del primo mattino e, così, Milano si srotola lungo il corso di tutto un giorno, dalla mattina al pranzo, dalla sera fino a notte inoltrata. Ed è proprio in questa cartografia temporale che viene messo in luce un aspetto della citta gaddiana di volta in volta diverso: una città affascinante e inedita nei suoi caratteri e volti più peculiari, capace eternamente di sedurci nell’attimo stesso in cui ci respinge.

Autore

Lucia Lo Marco si laurea presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna. Prosegue le sue ricerche sui rapporti tra filosofia, letteratura e media all’Università di Lione e nel 2013 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in filosofia con una tesi su “Gadda e Merleau-Ponty”. Vive a Lione, insegna all’Université Lumière Lyon 2 e all’Institut d’études supérieures des arts (IESA).
Dal 2013 collabora con la compagnia Ampoule Théâtre, con cui scrive e mette in scena spettacoli teatrali. Dal 2014, inoltre, fa parte del collettivo che dirige il caffè culturale “De l’autre côté du Pont”.


Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile sul nostro sito.