Maria

Ritratto della Callas

traduzione di Ilaria Arcà

Collana:

pp. 270

Formato 13x20

ISBN: 978-88-6004-293-4

Biografia

12,00 €

Nadia, se dovessi morire prima di te voglio che tu dica a tutti chi ero veramente. Tu mi conosci meglio di molti altri.

Maria Callas

 

Prima di una voce, c’è un corpo. Il suo modo di muoversi, di abitare lo spazio. E c’è un sorriso, che a volte, all’improvviso, si fa malinconico. È uno sguardo, di bambina, e di donna che conosce qualche segreto estremo della vita. E ci sono delle mani, che ogni tanto tremano.
Prima di una voce, ci sono dei ricordi: di notti lunghe, di viaggi, di cieli sopra isole greche, di cene bagnate da fiumi di champagne. Di amori travolgenti; di amori sbagliati, a volte. E di teatri, soprattutto, che sembrano venire giù nel fragore degli applausi, nel calore delle emozioni altrui.
Prima di una voce c’è una donna: la sua adolescenza ateniese, gli studi, un talento che alimenta e insieme divora. E c’è la guerra, c’è New York, Parigi; c’è un’Italia che lascia segni indelebili: anche quelli di una passione che cambia la vita, la rende più intensa e più inquieta. Ci sono i riflettori che si spengono, la solitudine che si allarga.
Prima della voce della Callas, c’è Maria. Nadia Stancioff, che l’ha seguita da vicino per molti anni, non compone l’ennesima biografia della diva. Raccoglie invece tracce, dettagli, annota stati d’animo per definire un ritratto intimo. Con il pudore e con l’affetto di un’amica, ci fa sentire vicina la più grande cantante lirica del Novecento. Nei momenti quotidiani, quelli felici e quelli di sconforto: la scintilla degli amori e la loro fine, da Meneghini a Onassis; i successi e il declino; l’attesa di un figlio negato; e tutto il carico di emozioni e di sogni che portava con sé Maria Callas. Dietro e dentro la voce che l’ha resa immortale.

 

All’interno del libro è compreso un inserto di foto inedite.

L’autrice

Nadia Stancioff è di origini bulgare ma ha vissuto tra l’Italia e l’America. Ha lavorato per anni nel campo delle Public Relations collaborando a stretto contatto con star e personalità italiane e straniere tra cui Federico Fellini, Franco Rossellini e Pier Paolo Pasolini. Ha incontrato la Callas nel corso della realizzazione del film Medea, per il quale ha fatto a ufficio stampa, assistente e controfigura della Callas, della quale da allora è diventata amica e confidente. Attualmente vive a Roma.


Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza possibile sul nostro sito.